IADSA. Il cambiamento in corso.

La comunità di Permet beneficerà presto di un nuovo cinema.

Sono iniziati i lavori dei 40 progetti territoriali finanziati in Albania con i fondi del Programma di Conversione del Debito. In questa prima news, l’apertura del cantiere del nuovo cinema di Permet. Realizzato dal Cesvi, in partnership con la Municipalità. Segui tutti gli aggiornamenti sul nostro sito web e sulle nostre pagine social.

Team leader nell’ambito del progetto “EU for Economic Development – Tourism-led, local economic development, with a focus on Cultural Heritage”. Avviso di selezione.

Paese: Albania

Posizione: Team leader in the framework of the project “EU for Economic Development – Tourism-led, local economic development, with a focus on Cultural Heritage” – AID 12293, financed by the European Union and executed by the Italian Agency for Development Cooperation (AICS)

Scadenza: 22 marzo 2022

Scarica il PDF

 

Conclusa la prima fase dei corsi di formazione per gli esperti della Protezione Civile Albanese

Dal 21 al 28 giugno 2023, a Tirana, nell’ambito del progetto “Realizzazione di un Centro Operativo Nazionale per  le Emergenze Civili dell’Agenzia Nazionale di Protezione Civile albanese”, finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, per un ammontare 1 milione di Euro, è stato realizzato il Corso per gli esperti della Protezione Civile albanese in collaborazione ed in coordinamento con il Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri Italiana e della Protezione Civile Toscana/Città Metropolitana di Firenze.

Alla formazione, realizzata tramite cinque moduli formativi teorici, alla quale hanno partecipato 24 esperti albanesi del sistema della Protezione Civile, è stata aggiunta un’esercitazione pratica volta a perfezionare la risposta della Protezione Civile Albanese in seguito ad eventi catastrofici, per la gestione di differenti tipologie di emergenze (alluvioni, incendi, terremoti, ecc).

La seconda parte del corso si svolgerà in Italia, presso il Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri Italiana e presso la Protezione Civile Toscana/Città Metropolitana di Firenze.

Visti gli eventi calamitosi in aumento negli ultimi anni, il programma è fortemente   corrispondente ad una priorità sempre crescente del Governo Albanese, sia a livello centrale sia a livello locale: le emergenze civili.

I corsi intendeno coinvolgere, in maniera strutturata, sostenibile e proattiva, il know-how italiano della Protezione Civile, un modello di eccellenza riconosciuto a livello internazionale.

Stato di diritto, diaspora e società civile

Il Direttore AICS Luca Maestripieri è giunto a Tirana per una visita di due giorni, nel corso della quale ha incontrato lo Staff Aics, la società civile ed esponenti del Governo albanese, dei media e della comunità internazionale. Ha partecipato all’apertura di nuove iniziative, tra cui il primo progetto eseguito dal Consiglio Superiore della Magistratura a sostegno della Scuola di Magistratura albanese nell’ambito della riforma costituzionale, alla presenza del Ministro della Giustizia Etilda Gjonaj, del Vice Presidente del Consiglio Superiore della Magistratura italiano David Ermini, dell’Ambasciatore UE in Albania SE Luigi Soreca, dell’Ambasciatore d’Italia a Tirana SE Alberto Cutillo. Ha incontrato i beneficiari del marchio etico Made With Italy e i rappresentanti della società civile attivi in Albania. Con il Ministro della Cultura Elva Margariti, il Ministro della Diaspora Pandeli Majko, Brian Williams – UN Resident Coordinator – e l’Ambasciatore Cutillo è intervenuto alla presentazione dei primi importanti risultati del progetto Diaspora. Ha visitato il One Stop Shop Adisa di Tirana, un’innovazione determinante nell’offerta di servizi pubblici al cittadino più trasparenti e di qualità. Si è trattato di una visita intensa e ricca di appuntamenti che ha messo in risalto l’impegno italiano nel Paese con le Istituzioni nazionali, la comunità internazionale e la società civile.

Programma World House. Bando 2021/2023.

È attualmente aperto il bando per il programma World House 2021/2023, rivolto in particolare a giovani provenienti da Bosnia ed Erzegovina e Kosovo.

L’Associazione offre ai candidati selezionati una borsa di studio completa, a copertura di un programma di sue anni che include:

  • Un Master nelle università del Centro Italia;
  • Un programma su conflict resolution, leadership e progettazione sociale;
  • Vitto e alloggio;
  • Un corso intensivo di italiano (online/in presenza).

Il bando è rivolto a giovani dai 21 ai 28 anni, con almeno una laurea triennale e che siano attivi, impegnati nelle loro società. I giovani selezionati avranno l’occasione di vivere un’esperienza intensa di convivenza in un ambiente multiculturale e stimolante, con partecipanti provenienti da Balcani, Medio Oriente, Caucaso, Africa Subsahariana e America Latina.

La scadenza prevista è il 21 marzo 2021.

Per maggiori informazioni, è possibile visitare la pagina https://callforparticipants.rondine.org o scrivere a international@rondine.org.

 Rondine, call for applications

 Rondine, concept

Rondine, application form

L’ITALIA PER UNA NUOVA CULTURA DELLA GIUSTIZIA IN ALBANIA. L’anticorruzione è uno strumento di sviluppo sostenibile.

Il Ministro della Giustizia albanese Manja, l’Ambasciatore d’Italia Bucci e il Presidente dell’Autorità Nazionale Anti Corruzione italiana Busia hanno consegnato i diplomi di fine corso anticorruzione a 17 alti funzionari della Amministrazione albanese. Lotta alla corruzione e trasparenza nella spesa pubblica sono priorità strategiche nei Balcani Occidentali per l’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, che ha finanziato le attività, nell’ambito del progetto di supporto alla riforma costituzionale della giustizia eseguito dal Consiglio Superiore della Magistratura italiano. L’Agenzia, con la sua Sede di Tirana, continua a condividere così le migliori pratiche istituzionali italiane per l’affermazione dello stato di diritto. L’Albania europea comincia soprattutto da qui.

LA SICUREZZA ALIMENTARE IN ALBANIA E’ UNA SICUREZZA DELL’ITALIA. 

Con il progetto SAFIAL, finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo in Albania per un valore di 2 milioni e 400 mila euro, il Governo italiano sostiene lo sviluppo delle capacità di controllo fitosanitario dello Stato albanese. La sicurezza alimentare, nei suoi aspetti che più riguardano la salute delle persone, è un elemento prioritario dell’impegno italiano di cooperazione, perché, da un lato, accresce le certezze sulla qualità del commercio da e per l’Albania, dall’altro, offre ai cittadini italiani in visita in Albania e ai cittadini albanesi che si preparano a entrare in Europa maggiori garanzie sulle produzioni agroalimentari e sulla propria salute.

L’iniziativa è eseguita dal Ciheam di Bari, che ha già allestito un nuovo punto d’ispezione frontaliero presso il porto di Durazzo e ha iniziato la formazione degli operatori albanesi dell’Agenzia Nazionale per l’Alimentazione (AKU), dell’Istituto per la Sicurezza Alimentare e Veterinaria (ISUV) e dell’Agenzia Veterinaria e Fitosanitaria Nazionale, Istituzioni pubbliche coordinate dal Ministero dell’Agricoltura e dello Sviluppo Rurale albanese. Il punto d’ispezione frontaliero di Durazzo è stato inaugurato dal Ministro dell’Agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste Lollobrigida e dal Vice Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Cirielli il 27 marzo scorso.

Il Ciheam di Bari, inoltre, ha curato le forniture di nuove tecnologie per i controlli fitosanitari e la diagnostica ai laboratori di analisi alimentare dell’AKU di Durazzo e dell’ISUV di Tirana. Le attività previste dall’iniziativa sono tuttora in corso. E’ in fase di completamento la formazione sulla Sicurezza Veterinaria. Si tratta di un percorso di rinnovamento dei servizi statali albanesi e di crescita delle professionalità pubbliche locali, che vede l’Italia in prima linea, in particolar modo nella prevenzione della Xhylella fastidiosa, in ottemperanza di quanto previsto dal nuovo Regolamento UE in materia entrato in vigore il 1 gennaio 2023. Un nuovo passo in avanti verso l’integrazione europea dell’Albania.


 

 

Pianeti. 20 storie per il 2020.

Online la nuova campagna di comunicazione della Cooperazione Italiana nei Balcani Occidentali. Un viaggio narrativo e fotografico fra alcune delle migliori storie di successo delle iniziative di cooperazione finanziate dal Governo Italiano in Albania.

È online la nuova campagna di comunicazione della Cooperazione Italiana nei Balcani Occidentali. S’intitola Pianeti. 20 storie per il 2020. Racconta 20 tra i migliori casi di successo delle iniziative di cooperazione finanziate dal Governo italiano in Albania.

I protagonisti sono stati selezionati fra i beneficiari del marchio etico Made With Italy, registrato dalla sede di Tirana della Cooperazione Italiana. Il marchio, presentato quale best practice all’ultimo ExCo che si è tenuto alla Fiera di Roma, promuove e valorizza il lavoro di persone, associazioni, aziende, Istituzioni locali che abbiano partecipato attivamente a progetti sostenuti dall’Italia.

La campagna è il primo episodio di un format di comunicazione che sarà replicato anche in Bosnia ed Erzegovina, paese prioritario insieme all’Albania per la Cooperazione Italiana. È pubblicata sulla nuova piattaforma web madewithitaly.earth, che darà visibilità a tutte le realtà dei Balcani Occidentali che beneficeranno del marchio etico Made With Italy e che raccoglierà le principali campagne di comunicazione prodotte dalla Cooperazione Italiana nei Balcani Occidentali.

Pianeti. 20 storie per il 2020 è una campagna firmata da Ernesto Spinelli, autore e responsabile comunicazione per la Cooperazione Italiana nei Balcani Occidentali, e da Lorenzo Pesce, fotografo. La casa di produzione è la Anima Pictures di Tirana. Traduzione albanese, Luljeta Shtino. I 20 reportage narrativi e fotografici saranno pianificati sui media per tutto il 2020, in particolar modo su web, stampa e affissioni. Saranno raccolti in un libro e in una grande mostra nel corso di un evento di Sistema della Cooperazione Italiana, che si terrà in primavera a Tirana.

Per maggiori informazioni, contatta tirana@aics.gov.it.

Senza Pareti

Guarda il sedicesimo reportage narrativo e fotografico della campagna Pianeti. L’Italia per lo sviluppo dell’imprenditoria giovanile e del turismo nel Sud dell’Albania. Vjosa Explorer, Attività sportive outdoor, Permet.

madewithitaly.earth/senza-pareti